Fattoria sociale trasformata in Rsa: sequestrata dai Nas

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 26 gen. (askanews) - Una fattoria sociale trasformata in residenza per anziani non autosufficienti e con disagi psicofisici. E gli addetti all'assistenza dei pazienti inquadrati come "braccianti agricoli". E' successo a Castelnuovo Vomano, in provincia di Teramo, dove questa mattina i carabinieri del Nas di Pescara e i militari della stazione locale hanno sequestrato due immobili utilizzati abusivamente come struttura ricettiva per anziani non autosufficienti.

Il sequestro preventivo è il risultato di un'inchiesta della procura di Teramo scattata in seguito agli accertamenti del Nas sui focolai di Coronavirus sviluppati nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie della zona. I militari avevano rintracciato i primi casi casi positivi tra il personale addetto all'assistenza sia tra gli ospiti di quella che doveva essere una "fattoria sociale". Gli ospiti sono stati tutti trasferiti, in ragione del proprio setting assistenziale, in altre strutture sanitarie idonee. Oltre ai due immobili, i militari hanno sequestratato anche varie confezioni di farmaci per trattamenti di patologie ed acquisito documentazione sanitaria.