Fca, boom vendite in Europa: a marzo +18,2%, quota sale al 6,8%

redazione web
Fca, boom vendite in Europa: a marzo +18,2%, quota sale al 6,8%

Stando ai dati diffusi dall'Acea, il gruppo Fca a marzo nei Paesi dell'Unione europea sommati a quelli dell'area Efta, registra una quota del 6,8% in netto rialzo rispetto al 6,3% del 2016, grazie ad un rialzo delle vendite pari al 18,2%, passando da 110.722 auto immatricolate a 130.923. Nel trimestre la quota passa al 7,1% dal 6,7% del 2016, in virtù di una crescita delle vendite pari al 14,6% per un totale di 303.035 auto, contro le 264.478 del 2016.

A marzo Fiat Chrsyler Automobiles ha aumentato le vendite in quasi tutti i principali mercati europei: in Italia +21,6 per cento in un mercato cresciuto del 18,2 per cento; in Francia, registrazioni cresciute del 17,5 per cento rispetto al +7,1 per cento del mercato; in Spagna, dove le immatricolazioni di FCA sono aumentate del 18,6 per cento in un mercato che ha segnato +12,7 per cento; e soprattutto in Germania, dove in un mercato in crescita dell'11,4 per cento FCA ha aumentato le vendite del 36,8 per cento. A marzo sono state quasi 100.300 le immatricolazioni in Europa del marchio Fiat, con un aumento del 17,1 per cento in confronto allo stesso mese del 2016. La quota è stata del 5,2 per cento, cresciuta di 0,3 punti percentuali in confronto a marzo 2016. Nel primo trimestre dell'anno, Fiat ha immatricolato quasi 230 mila vetture, il 14,6 per cento in più in confronto con lo stesso periodo dell'anno scorso, ottenendo una quota del 5,4 per cento, 0,3 punti percentuali in più rispetto al 2016. Ancora una volta Fiat 500 e Fiat Panda sono state le due vetture più vendute del segmento A, consolidando la leadership indiscussa del marchio: insieme nei primi tre mesi del 2017 hanno ottenuto una quota del 30,4 per cento. La 500, con 26.100 immatricolazioni a marzo e oltre 55.100 nel trimestre (il 3,9 per cento in più rispetto all'anno scorso) è risultata l'auto più venduta del segmento. Alle sue spalle la Panda con 22.500 registrazioni nel mese, in aumento dell'8,3 per cento rispetto al 2016. Da segnalare anche i risultati della 500L, che con più di 7.400 immatricolazioni è la più venduta del suo segmento con una quota del 20,1 per cento.

Altrettanto positivi i risultati di 500X, ormai stabilmente tra le vetture più vendute del suo segmento, e della Tipo, in crescita costante. Ha ottenuto un risultato migliore a quello del mercato anche Lancia/Chrysler che in marzo ha immatricolato oltre 8.400 vetture, il 15,2 per cento in più rispetto all'anno scorso, per una quota stabile allo 0,4 per cento. Nel primo trimestre dell'anno sono state oltre 21.500 le Lancia immatricolate, in crescita dell'8,1 per cento, per una quota stabile allo 0,5 per cento. Il marchio a marzo ha ottenuto risultati positivi in Italia, con un aumento delle vendite del 16,4 per cento e con una quota del 3,7 per cento. Non si arresta il successo della Ypsilon: in marzo le sue immatricolazioni sono aumentate del 15,4 per cento rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, confermandosi nuovamente leader di segmento in Italia.

Notevolmente positivo il risultato ottenuto a marzo da Alfa Romeo, le cui immatricolazioni (grazie a Giulia e Stelvio, le cui vendite stanno rapidamente crescendo in tutti i mercati in cui i due modelli sono presenti) sono state 9.200, in aumento del 45,7 per cento; la quota è stata dello 0,5 per cento, in crescita di 0,1 punti percentuali. Nel progressivo annuo le Alfa Romeo registrate sono state 21.500, il 34,6 per cento in più rispetto all'anno scorso, per una quota allo 0,5 per cento, in crescita di 0,1 punti percentuali. Risultati positivi per il marchio in Italia (vendite in aumento del 46,1 per cento), in Germania (+87,7 per cento), in Francia (+34 per cento), nel Regno Unito (+8,8 per cento) e in Spagna (+67,8 per cento).

Ancora un mese di crescita per Jeep, che in marzo ha immatricolato oltre 11.600 vetture con un aumento delle vendite pari all'8,5 per cento. Stabile la quota allo 0,6 per cento. Nel primo trimestre del 2017 le Jeep registrate sono state più di 27.100, il 2,4 per cento in più rispetto allo stesso periodo del 2016, per una quota allo 0,6 per cento. A marzo il brand ha aumentato le vendite in Italia (+26,3 per cento), in Germania (+27,2 per cento), in Francia (+4,5 per cento), nel Regno Unito (+18,6 per cento) e soprattutto in Spagna, dove le  registrazioni del marchio sono state il 35,7 per cento in più nel confronto con un anno fa.

Ancora una volta ottimi i risultati ottenuti dalla Renegade, ormai stabilmente tra le top ten del suo segmento, che rispetto al 2016 ha incrementato le vendite del 19,2 per cento. Il marchio di lusso Maserati ha immatricolato 1.364 vetture a marzo e 3.091 nel trimestre.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità