Fca-Psa, Città dei Motori e Comuni chiedono incontro a Patuanelli -2-

Cro-Mpd

Roma, 20 dic. (askanews) - Dopo aver ribadito che le amministrazioni guardano con grande attenzione al processo di fusione FCA-PSA, e che il Memorandum of Understanding firmato mercoledì contiene impegni importanti per i siti produttivi italiani, il coordinamento Comuni sedi FCA "auspica che venga avviato un processo di informazione dettagliata e confronto sugli scenari che deriveranno dalla fusione di questi due player. Siamo convinti che il Governo, e segnatamente il Suo ministero, sia il naturale garante di questa fase importante e necessaria, anzitutto attraverso il 'tavolo' dedicato alla filiera automotive.

"I siti e le produzioni FCA, presenti in ogni parte del Paese, rappresentano un'eccellenza apprezzata nel mondo. I sindaci di "Città dei Motori" e del coordinamento, consapevoli dell'importanza del patrimonio costruito e migliorato dal lavoro di intere generazioni - conclude la lettera inviata al titolare del Mise - sono pronti a fare in pieno la loro parte, cooperando con gli altri livelli di governo e i protagonisti del settore".