Fdi: la candidata Azman, 'mai riscontrato atteggiamento apologetico o razzistico'

·1 minuto per la lettura

"Sono stata invitata ad un incontro di una associazione non di partito presieduta da tale Jonghi Lavarini. Debbo dire in tutta onestà che, almeno in mia presenza, nonostante il clima scherzoso e poco politico, non vi è stato alcuno atteggiamento apologetico né tantomeno razzistico e, in particolare, gli esponenti di FdI presenti hanno semmai, parlando tra loro, preso le distanze da idee e comportamenti di Jonghi Lavarini descritto come un 'personaggio' da non prendere mai sul serio e lontano da Fdl. Nel mio percorso, che da due anni mi ha portato in Fratelli d’Italia, ho potuto sempre riscontrare assoluta coerenza con i principi contrari ad ogni forma di razzismo, discriminazione e antisemitismo e anzi, una sincera vicinanza alla comunità ebraica milanese". Lo dichiara all’Adnkronos, Mery Azman, la candidata nel municipio 3 a Milano che nel video di Fan page mandato in onda da La7 viene indicata come “la candidata ebrea” perché vicina alla comunità.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli