Fdi: Meloni, 'destra o sinistra, basta inciuci, Draghi al Colle? Almeno si vota'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 6 set. (Adnkronos) – "Siamo sempre riusciti a restare uniti. Noi stiamo all'opposizione perché non abbiamo un piano B oltre l'unità del centrodestra, e spero che questo sia vero anche per gli altri. Comunque, per rafforzare la coalizione, sono pronta a creare un coordinamento parlamentare comune". Così Giorgia Meloni a Libero sull'unità del centrodestra.

Lega e Forza Italia pare lo stiano già facendo tra loro… "E fanno bene, per difendersi dai giallorossi, secondo cui le larghe intese sono fare solo quel che dicono loro usando anche i voti degli altri. Questo governo pende a sinistra e Fdi all'opposizione è un valore per tutto il centrodestra. L'eventuale federazione tra Lega e azzurri non è una mossa contro di me, ma contro la sinistra".

Quanto a "destra e centrodestra sono etichette inutili. Fdi è la destra ma negli anni si è arricchita, aprendo a culture e provenienze diverse. Bisogna lavorare in modo che si vada verso un bipolarismo: da una parte la destra, dall'altra la sinistra. Il centro significa troppo spesso disponibilità all'inciucio. Io auspico due schieramenti contrapposti, ciascuno con sfumature diverse al suo interno. Le specificità finiscono per essere un valore comune". Se Mario Draghi andrà al Colle, si andrebbe prima al voto… "Questo è un elemento a favore della sua elezione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli