Febbo e Liris: la San Salvo-Tortoreto una vetrina per l'Abruzzo

Xab

Teramo, 29 nov. (askanews) - Una tappa tutta abruzzese anche nell'edizione 2020 del Giro d'Italia di ciclismo. La decima frazione, che si correrà il 19 maggio, partirà, infatti, da San Salvo per arrivare sul traguardo di Tortoreto Lido dopo 212 km. Un percorso piuttosto impegnativo soprattutto in prossimità del finale di Tortoreto, dell'ascesa a Chieti e dello strappo di Colonnella. A Pescara, in Regione, la presentazione dell'evento alla presenza dell'assessore al Turismo della Regione Abruzzo, Mauro Febbo, di quello allo Sport, Guido Quintino Liris, del direttore del Giro d'Italia, Mauro Vegni, e dei sindaci di San Salvo e Tortoreto, Tiziana Magnacca e Domenico Piccioni. "Non c'è dubbio - ha esordito l'assessore Febbo - che il Giro d'Italia di ciclismo, tra i grandi eventi sportivi internazionali che si disputano nel nostro Paese, sia quello attraverso il quale si riesce a promuovere meglio il territorio. Senza nulla togliere all'aspetto più strettamente sportivo che vede questa manifestazione al top come presenza di campioni e di squadre prestigiose. Per l'Abruzzo il Giro - ha proseguito - rappresenta una grande vetrina ed ecco perchè ci siamo impegnati, in sinergia con i sindaci dei Comuni interessati dalla tappa, a fare in modo che la carovana rosa passasse in Abruzzo anche in questa edizione. Non mancherà lo spettacolo e sono certo che sarà un bello spot per tutto l'Abruzzo, non solo per San Salvo e Tortoreto". "I grandi campioni del ciclismo mondiale tornano nella nostra regione e noi accogliamo ancora una volta con grande entusiasmo questa prestigiosa competizione sportiva - ha dichiaro l'assessore Liris -. Il tocco magico di questo evento, in primis sportivo ma anche televisivo e social a livello internazionale, sia per audience multimediale che per numero di turisti e spettatori, farà brillare le due località abruzzesi di San Salvo e Tortoreto, ma sarà come sempre di grande importanza per l'intera regione che mostrerà a tutto il mondo le sue bellezze e le sue peculiarità. E tutto ciò sarà possibile grazie al proficuo lavoro di squadra, tra Regione, Comuni, organizzatori e mondo sportivo, e grazie ad una prerogativa fondamentale che si chiama 'qualità'. Chi fa squadra - ha proseguito - vince sempre, ed eventi di qualità non possono che portare ricchezza e visibilità al nostro territorio. Sport e turismo viaggiano sulla stessa lunghezza d'onda, non a caso ci siamo prefissi un brand Abruzzo identitario ed attrattivo si sicuro appeal. Grazie a chi ha avuto il coraggio di affrontare questa nuova sfida, un plauso a tutta la squadra di lavoro". Presente il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca, hanno partecipato poi il referente regionale della Rcs l'Abruzzo, Maurizio Formichetti e diversi rappresentanti istituzionali dei Comuni abruzzesi che saranno attraversati dalla decima tappa che sono: Vasto Casalbordino, Fossacesia, San Vito Chietino, Ortona, Francavilla al Mare, Torrevecchia Teatina, Chieti, Spoltore, Montesilvano, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Giulianova, Alba Adriatica, Martinsicuro, Colonnella, Controguerra e Tortoreto.