Febbre suina: nel 2020 torna anche il virus H1N1

Febbre suina: nel 2020 torna anche il virus H1N1

Febbre suina nel 2020: nel pieno dell’emergenza per il coronavirus, ritorna in scena l’influenza protagonista della pandemia del 2009. All’Ospedale Umberto I di Enna, infatti, sono state ricoverate due persone positive al virus H1N1. I due pazienti si trovano nel reparto di Malattie Infettive e uno dei due sarebbe in gravi condizioni.

LEGGI ANCHE: Coronavirus in Italia, aumenta il numero dei morti e dei contagi

Febbre suina, il secondo virus del 2020

Nel pieno dell’emergenza per il coronavirus, l’Italia si trova a dover affrontare anche un vecchia minaccia. A Enna sono emersi infatti due soggetti positivi al virus H1N1, responsabile della cosiddetta febbre suina. Nel 2009 il virus aveva colpito la nazione generando una pandemia di influenza e oggi è tornato a popolare i nostri ospedali. I due pazienti al momento si trovano al reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Umberto I della città siciliana. Le condizioni di uno dei due sarebbero particolarmente gravi.

Dal contagio del 2009 il virus H1N1 ha continuato a circolare, con la comparsa di qualche caso positivo di tanto in tanto. L’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna ha pubblicato una nota in cui si afferma che “tale infezione, appartenente a un vecchio cluster registrato nel tempo e nel territorio, è già stata regolarmente comunicata al ministero e all’Assessorato come da procedura”.

GUARDA ANCHE - Virus, Conte: “Ospedali italiani sono eccellenza”