Fed, Evans vede tapering vicino, si aspetta aumento tassi in 2023

·1 minuto per la lettura
Il presidente della Fed di Chicago Charles Evans

(Reuters) - L'economia statunitense presto raggiungerà i requisiti indicati dalla Federal Reserve per iniziare a ridurre il programma di acquisti di bond, ma bisognerà aspettare fine 2023 per vedere un aumento dei tassi d'interesse.

Lo ha detto il presidente della Fed di Chicago Charles Evans alla conferenza annuale della National Association for Business Economics, in Virginia.

"Vedo l'economia vicina a raggiungere gli standard di 'ulteriore progresso sostanziale' stabiliti lo scorso dicembre", ha detto Evans. "Se il flusso di miglioramento dell'occupazione continuerà, sembra probabile che queste condizioni saranno raggiunte a breve e il tapering potrà avere inizio".

L'opinione di Evans è in linea con quella della maggior parte dei banchieri della Fed e del presidente Jerome Powell, che la scorsa settimana ha detto che all'economia manca un solo mese "decente" in termini di dati sull'occupazione per raggiungere la soglia sufficiente per il tapering, prevedendo un probabile inizio a novembre.

Loretta Mester, presidente della Fed di Cleveland, e Esther George, presidente della Fed di Kansas City, hanno affermato la scorsa settimana di ritenere che l'economia sia già in condizioni abbastanza buone per permettere alla banca centrale di cominciare a ritirare le misure straordinarie di sostegno.

Secondo Evans, tuttavia, saranno necessari probabilmente altri due anni prima di vedere un'inflazione abbastanza forte da richiedere un aumento dei tassi d'interesse.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli