Fed, Powell non offre lumi su inizio tapering, valuta rischi variante Delta

·3 minuto per la lettura
Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell a Washington

WASHINGTON (Reuters) -L'economia degli Stati Uniti continua a fare progressi verso i parametri di riferimento della Federal Reserve per ridurre i programmi di emergenza pandemica.

Lo ha detto il presidente della Fed Jerome Powell, in un discorso in cui ha difeso l'opinione secondo cui l'attuale inflazione alta è un fenomeno passeggero, mentre non ha indicato le tempistiche per un eventuale cambio della politica monetaria.

Nelle osservazioni preparate per il discorso al simposio di Jackson Hole, Powell ha indicato che la banca centrale degli Stati Uniti rimarrà cauta relativamente ad ogni eventuale decisione di alzare i tassi mentre cerca di riportare l'economia alla piena occupazione.

Powell ha ripetuto che vuole evitare di inseguire un'inflazione "transitoria", con mosse che potrebbero avere effetti sulla crescita del mercato del lavoro - di fatto difendendo il nuovo approccio di politica monetaria della Fed che ha introdotto un anno fa.

In merito ad una possibile decisione imminente della Fed di iniziare a ridurre gli acquisti mensili di asset da 120 miliardi di dollari, Powell ha detto di essere d'accordo con la maggioranza degli altri membri del board della Fed che una tempistica appropriata per il tapering possa essere "quest'anno".

Le settimane dopo la riunione di politica monetaria della Fed di luglio "hanno portato altri progressi" verso la ripresa del mercato del lavoro, con quasi un milione di nuovi posti aggiunti, e che i progressi dovrebbero continuare.

Tuttavia, questo periodo ha coinciso anche con "l'ulteriore diffusione della variante Delta. Valuteremo attentamente i dati in arrivo e i rischi in divenire", ha detto Powell, segnalando che le discussioni della Fed su quando iniziare a ridurre il programma di acquisto di bond rimangono irrisolte, e che ora devono essere messe a confronto con i rischi economici e sanitari posti dalla variante altamente contagiosa del coronavirus.

I funzionari della Fed hanno ampiamente detto che si aspettano che il riacutizzarsi della crisi sanitaria non manderà in fumo la ripresa. Ma la situazione ha già costretto la stessa banca centrale a spostare il simposio di Jackson Hole da un resort di montagna del Wyoming a un evento virtuale per il secondo anno di fila.

Le aspettative per una continua crescita dell'occupazione si basano in parte sulla riapertura delle scuole e su un ritorno costante alla spesa dei consumatori per attività a stretto contatto - tutti sviluppi che possono essere influenzati dal peggioramento dell'epidemia.

I funzionari della Fed "si aspettano di vedere una continua e forte creazione di posti di lavoro. E apprenderemo di più sugli effetti della variante Delta", ha detto Powell nelle sue osservazioni. "Per ora, credo che la politica sia ben posizionata; come sempre, siamo pronti ad adeguarci".

Gran parte del discorso di Powell è stato dedicato a esporre i motivi per cui ritiene che l'attuale inflazione elevata sia destinata a passare, citando una lista di fattori, dai colli di bottiglia della catena di fornitura che probabilmente si allenteranno, alla globalizzazione che agisce come un'ancora sui prezzi.

Mentre l'attuale rapido aumento dei prezzi è "un motivo di preoccupazione", sarebbe anche dannoso, ha detto, se la Fed si affrettasse ad attuare qualsiasi cambiamento di politica monetaria, e in particolare se decidesse prematuramente di aumentare il tasso di interesse di riferimento dall'attuale livello vicino allo zero.

"Abbiamo molta strada da fare per raggiungere la massima occupazione, e il tempo ci dirà se abbiamo raggiunto il 2% di inflazione su una base sostenibile", ha detto Powell.

"Se una banca centrale irrigidisce la politica in risposta a fattori che si rivelano essere temporanei... una mossa precipitosa può rallentare inutilmente l'occupazione e altre attività economiche e spingere l'inflazione più in basso di quanto desiderato. Oggi, con la sostanziale difficoltà che rimane ancora nel mercato del lavoro e la pandemia che continua, un tale errore potrebbe essere particolarmente dannoso".

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Giselda Vagnoni, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli