Fede, gip convalida arresto ma nessuna misura cautelare -2-

fcz

Milano, 24 giu. (askanews) - E' vero, sottolinea il gip Provvisier nel provvedimento, che Fede ha "effettivamente abbandonato il domicilio coatto di Milano per recarsi a Napoli senza alcuna autorizzazione". Ma altrettanto vero che i giudici del Tribunale di Sorveglianza del capoluogo lombardo, nell'ottobre scorso, lo avevano autorizzato "a lasciare il proprio domicilio" per "comprovate ragioni di salute". E l'ex direttore del Tg4, "in qualit di uomo intelligente e furbo, ha fin da subito dichiarato spontaneamente che era a Napoli per motivi di cura".

Secondo il giudice partenopeo, " verosimile" che Fede, "pur essendo a conoscenza della propria condizione di detenuto, si sia allontanato dalla propria abitazione nell'erronea convinzione di potersi recare in altri luoghi per ragioni di cura e, per l'occasione, far visita alla moglie e con la stessa festeggiare il suo compleanno (proprio oggi compie 89 anni)". La sua stata insomma "una scappatella da Milano" effettuata molto probabilmente per un "errore" che per, sotto un profilo giuridico, "esclude il dolo".