Fedeli e la 'spiaggia' in Afghanistan, ex ministra nega gaffe

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Ironia social e botta e risposta tra Valeria Fedeli e il quotidiano Libero sulla 'spiaggia' in Afghanistan. La senatrice del Partito Democratico, ex ministro dell'Istruzione, ha pubblicato su twitter una foto di giovani donne afghane sedute a terra in una spianata all'aperto mentre, rispettando il distanziamento sociale, sostengono i test nazionali di ammissione alle università.

"Un’immagine di straordinaria forza sul significato del valore dello studio: decine di giovani donne afgane che in perfetto distanziamento e nel rispetto delle norme anticovid sostengono l’esame di ammissione all’università in spiaggia. La dimostrazione che volere è potere!", scrive Fedeli. Il riferimento alla spiaggia è stata interpretata da qualcuno come una gaffe, visto che in Afghanistan non c'è il mare.

Ma l'ex ministra, rispondendo a Libero che aveva riportato il presunto scivolone, ha precisato: "Caro Libero, se avessi creduto che in Afghanistan c’è il mare avrei scritto che le donne afgane erano al mare. Ho scritto in spiaggia perché quello è un campo ribattezzato, appunto, la 'spiaggia degli esami'. Ma si vede che siete poco informati". Il commento non è bastato a Libero, che sempre su twitter ha risposto: "Cara Valeria Fedeli, comprendiamo che ha letto di corsa un articolo e ha fatto un errore. È un po' come sentire che l'Idroscalo è 'il mare dei milanesi' e decidere di prenotare un viaggio a Milano in traghetto".