Federazione della destra, Meloni 'gela' il Cav

webinfo@adnkronos.com

L'appello di Silvio Berlusconi per il lancio dell'Altra Italia e la creazione di una grande federazione di centrodestra? "Buon lavoro. In Forza Italia c'è un dibattito interno che dura già da un anno per rappresentare i vari partiti che vi ruotano attorno". Così la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, 'gela' il Cav parlando con i giornalisti a margine di una conferenza stampa alla Camera. "Io penso all'appuntamento di Atreju a settembre all'Isola Tiberina - ha tagliato corto Meloni - dove ci saranno importanti novità per il futuro di Fratelli d'Italia".  

"Credo che il problema di Forza Italia - ha continuato quindi la leader FdI - sia più distinguersi dalla sinistra che non dalla destra nel senso di quello che noi non abbiamo condiviso negli ultimi anni, queste corrispondenze di amorosi sensi che abbiamo visto troppo spesso con il Pd. Ancora un paio di settimane fa il Parlamento europeo ha avuto sostanzialmente il via libera di Forza Italia al sostegno di un esponente del Pd alla presidenza. Questo mi pare il vero tema per noi dirimente ai fini di una coalizione"."Per il resto - aggiunge - non metto bocca nelle dinamiche interne di un altro partito io sono concentrata sulla crescita di Fratelli d'Italia che ha aperto già da più di un anno i propri confini e avviato relazioni che ci hanno fatto crescere molto nelle percentuali".  

Lo strappo di Toti con Berlusconi, e la nascita di un nuovo movimento vicino alla Lega? "Io non temo niente, non ho ragione di temere niente, mi pare che i risultati del lavoro di Fdi siano abbastanza chiari. Il tema di Toti non sono in grado di affrontarlo perché attualmente è ancora un esponente di Fi e quindi rientra nel dibattito interno a un altro partito", commenta ancora Meloni, che aggiunge: "Non credo si debba temere niente purché sia chiaro il posizionamento di chi si muove. Oggi secondo me Forza Italia ha un problema di posizionamento, mentre le posizioni di Fdi e Lega sono chiare".  

Il ruolo di Giorgia Meloni è sempre o a fianco di Berlusconi o di Salvini? "No, io sono un altro partito, il problema è che sono una donna.. ma sono una persona che si è fondata un partito e ha fatto la sua politica, forse la più coerente tra tutti quanti. Ho delle alleanze - ha concluso - ma non ho rapporti di subalternità verso nessuno. E credo anche il percorso fatto da Fdi dimostri che non eravamo subalterni".