Federazione italiana Cronometristi, Rondinone nuovo presidente

Redazione
·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - Antonio Rondinone è il nuovo presidente della Federazione italiana cronometristi. L'ex vicepresidente vicario, nato a Taranto ma residente a Ferrara dove lavora presso il Crea-Consiglio per la Ricerca in Agricoltura, ha sconfitto il numero uno uscente Gianfranco Ravà, in carica dal 2009. Rondinone ha raccolto 60 voti su 102 validamente espressi nell'assemblea elettiva riunita a Roma e presieduta da Sergio D'Antoni, pari al 58,82%, mentre il presidente uscente si è fermato a 41 preferenze (40,20%), con una scheda bianca. "Sono molto contento dell'esito della votazione - ha dichiarato il nuovo presidente della Ficr - È stata una lunga campagna elettorale, in cui ci sono stati anche momenti di divisione, ma fa parte del gioco. Ora dobbiamo essere tutti uniti, compatti: cercherò di essere il presidente di tutti perché la federazione deve andare in un'unica direzione e io voglio coinvolgere la base in questo progetto. Spero che il nuovo Consiglio appoggi il mio programma, incentrato sulle associazioni e sulle loro problematiche, oltre che sulla formazione. Vanno cambiate alcune regole e dobbiamo investire i fondi nelle apparecchiature specialistiche: lasciatemi solo un giorno di riposo, da lunedì sarò concentrato sul lavoro da fare". L'assemblea ha inoltre eletto il nuovo Consiglio federale composto da Francesco Furnò, Marco Barilari, Natascia Demurtas, Roberto Ferrando, Pierluigi Giambra, Giorgio Chinellato, Luigi Canepuzzi, Alberto Biagino, Maria Pia Francescato, Elena Bonavita. Mauro Imparato di Lodi infine è stato confermato presidente del collegio dei revisori dei conti della Ficr.

(ITALPRESS).

spf/gm/red