Federfarma Venezia:blocco distribuzione disservizio per utenti

Bnz

Venezia, 11 gen. (askanews) - Nella giornata di giovedì 9 gennaio e parzialmente anche il 10 gennaio molti cittadini della provincia di Venezia e di tutto il Veneto non hanno potuto ritirare i farmaci presso la propria farmacia, non per responsabilità del farmacista, ma per colpa dei sistemi informatici gestiti da Sogei che sono andati in tilt.

Questo black-out pone grandi dubbi sulla tenuta di un sistema che appare ancora poco collaudato e certamente sopravvalutato, visto che ha lasciato senza farmaci centinaia di persone. Questo grave disservizio è acuito infatti nel Veneto dalla completa dematerializzazione della ricetta, che di fatto impedisce in questi casi al farmacista di erogare i farmaci prescritti dal medico.

I farmacisti veneziani denunciano questa gravissima situazione e declinano ogni responsabilità per i gravi disagi patiti dagli utenti. "Abbiamo comunque fatto del nostro meglio per risolvere i disagi dei pazienti in un momento particolarmente delicato per gli effetti di molte patologie invernali - dichiara Andrea Bellon, presidente di Federfarma Venezia - Ora ci auguriamo che la Regione prenda atto definitivamente dei problemi e delle falle esistenti nel sistema e provveda al più presto a garantire la dispensazione del farmaco in ogni momento".