Federica Pellegrini è appena arrivata a Tokyo ma le sue foto sono già il racconto più bello delle Olimpiadi

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Paolo Bruno - Getty Images
Photo credit: Paolo Bruno - Getty Images

“First reaction: shock". Si potrebbero riassumere così le prime impressioni di Federica Pellegrini che, a poche ore dal suo arrivo a Tokyo, non ha potuto fare a meno di ironizzare sulla sua accoglienza in aeroporto in pieno stile giappo, sulle misure anti-Covid applicate e sui test anti-doping a sorpresa. Tutto ha inizio quando tra le amenities offerte a bordo la campionessa si imbatte in un vassoio di benvenuto con tanto di gadget di Star Wars. "Dimmi che sei atterrato in Giappone senza dirmi che sei atterrato in Giappone" – commenta ironica la campionessa.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Ma è solo il primo atto di una serie di "riti" a cui è impossibile sottrarsi, specialmente se sei una delle nuotatrici più forti al mondo. A sorpresa arriva il test anti-doping a cui Fede si sottopone con una buona dose di buonumore: "E che non lo vuoi fare un bell’antidoping appena arrivata?". Una storia già vista a Rio 2016 quando, a una settimana di distanza da un precedente controllo, fu pizzicata per la seconda volta e su twitter commentò: "Ci risiamo: anche stamattina, super-puntualissimo!".

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Non si può dire che la Divina non sia cittadina del mondo e non sia abituata a viaggiare, lei che negli ultimi 20 anni ha preso parte a quattro Olimpiadi – Atene 2004, Pechino 2008, Londra 2012, Rio 2016 – e oggi si prepara alla sua quinta partecipazione, eppure la sorpresa è stata grande quando una volta arrivata al Villaggio olimpico ha scoperto che avrebbe dormito in un letto di cartone. Una precauzione locale anti-sesso pensata per dissuadere rapporti intimi come aveva ipotizzato qualche giorno fa il mezzofondista statunitense Paul Chelimo? Niente di più falso, assicurano gli organizzatori, solo una scelta ecologica che ha fatto particolarmente divertire Federica Pellegrini. Non è mancato nemmeno il commento al famoso plexiglass delle mense del Villaggio, che separa precauzionalmente gli ospiti. Mentre lei e il suo (molto più che) allenatore si bussano a vicenda contro il vetro, Fede scherza: "Alle poste con Matteo Giunta". Non c'è che dire, la nostra beniamina è in ottima forma ed è pronta a fare incetta di nuove medaglie.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli