Federica, perde la vita a soli 37 anni per un mal di pancia

Federica, 37 anni, muore dopo tre visite al Pronto soccorso per mal di pancia
Federica, 37 anni, muore dopo tre visite al Pronto soccorso per mal di pancia

Federica Fabbris è morta all’età di 37 anni per dei forti dolori alla pancia. O almeno questo è ciò che sembra essere accaduto.

Federica, 37 anni, morta per un mal di pancia

Domenica scorsa, 17 luglio 2022, la donna si era recata per la terza volta al pronto soccorso di Chioggia, in provincia di Venezia, per dei dolori alla pancia. Le prime du volte è stata dimessa traquillamente, l’ultima purtroppo ha visto il cuore spegnersi.

Indagini in corso

Perciò, sulla vicenda è stata aperta un’indagine interna dall’azienda Ulss 3 Serenissima di Venezia ed è stato disposto un riscontro diagnostico, una sorta di autopsia per capire quali siano state le reali ragioni del decesso di Federica.

L’azienda ha, infatti, detto:

“Siamo vicini nel lutto alla famiglia, e che mentre attende l’esito del riscontro diagnostico, doveroso per le modalità in cui è avvenuto il decesso, attraverso la direzione dell’ospedale ha avviato ogni verifica sull’assistenza offerta alla paziente, per assicurarsi della corretta gestione del caso”.

La ricostruzione degli amici

Sembrerebbe che Federica abbia iniziato ad accusare un malessere che non le dava tregua, accompagnato da dolori legati alla pancia.

Un’amica, infatti, ha detto che:

“Una settimana fa, Federica aveva accusato dei dolori al collo ed alla schiena e dopo essere stata visitata, le erano state fatte un paio di iniezioni ed era tornata tranquillamente a casa. Poi aveva iniziato a sentire dei dolori allo stomaco ed era andata un’altra volta. Dopo averle fatto degli esami e considerato che  tutto andava bene, è stata nuovamente dimessa”.

Tuttavia, la situazione non è migliorata, tanto è vero che sabato Federica è tornata al pronto soccorso: a seguito di un’altra flebo è stata rimandata a casa.

“Sabato sera non era uscita con noi proprio perché non si sentiva bene, così domenica mattina siamo andati a trovarla a casa. L’abbiamo trovata che ancora si dimenava per il mal di pancia. L’abbiamo convinta ad andare di nuovo in ospedale, anche se non ne voleva sapere. Assieme al suo compagno abbiamo chiamato l’ambulanza e l’abbiamo accompagnata. Non pensavamo che fosse addirittura in pericolo di vita”.

La 37enne era impiegata alla Carrozzeria Fiume, abitava nel quartiere Tombola, a Foggia, insieme al suo compagno. Sono veramente tantissimi i messaggi di affetto e cordoglio che si possono leggere su Facebook, simbolo di quanto fosse amata.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli