Federlazio: le Pmi del Lazio in stagnazione

Bet

Roma, 9 ott. (askanews) - "Dalla stagnazione non si riesce a venire fuori. Nonostante le aspettative che ogni volta gli imprenditori intervistati fiduciosamente ripongono nel futuro, il nostro sistema economico nazionale non sembra in grado di contrastare il ciclo avverso, di imboccare percorsi di crescita stabili e di agganciare una traiettoria di sviluppo. E anche la nostra regione, dal canto suo, non riesce a porsi in sostanziale controtendenza rispetto a questo trend, ma anzi lo conferma, sebbene si segnali una buona performance sul fronte dell'export (+ 21%), ancorché quasi esclusivamente rivolto ai paesi extra-Ue".

Emerge dall'indagine congiunturale di Federlazio sullo stato di salute delle piccole e medie imprese del Lazio su un campione di 450 imprese associate. Lo studio ha riguardato il primo semestre 2019 ed è stato presentato oggi presso la sede dell'Associazione dal Presidente della Federlazio Silvio Rossignoli e dal Direttore Generale Luciano Mocci, alla presenza di Raffaello Bronzini, della Divisione Analisi e Ricerca della Banca d'Italia, Carlo Cafarotti, assessore allo Sviluppo Economico di Roma Capitale e Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro della Regione Lazio.

(segue)