Fedez a Di Mare: "Se Rai3 non c'entra, perché la vicedirettrice partecipa alla telefonata?"

·Contributor HuffPost Italia
·2 minuto per la lettura
Fedez a Di Mare: "Se Rai3 non c'entra, perché la vicedirettrice partecipa alla telefonata?"
Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Fedez risponde a Franco Di Mare, direttore di Rai Tre, intervenuto ieri in Commissione di Vigilanza dicendo che “la Rai non ha chiesto il testo” del rapper, “quello che lui dice è falso. La Rai era all’oscuro”.

La replica del cantante è arrivata attraverso le storie di Instagram: “Di Mare sostiene che la Rai con il 1° maggio non c’entra nulla perché acquisiscono solo i diritti, mi accusa di falsificazioni e allude al fatto che avrei tramato un complotto alle loro spalle con dei giornalisti. La Lega propone di denunciarmi. Prima bugia davanti agli occhi di tutti: dopo il comunicato in cui la Rai dice che non c’è stata censura, io pubblico una telefonata in cui oggetto della comunicazione è tentare di modificare il mio intervento. Se la Rai non c’entra come dice Di Mare, a che titolo interviene la vicedirettrice di Rai3 che mi dice di andare cauto con i nomi e giudica inopportuno il mio intervento? Mi assumo tutte le responsabilità e sapevo benissimo a cosa sarei andato incontro”.

“Rifarei tutto quello che ho fatto. Io so benissimo di essere un privilegiato e se la Rai mi fa causa ho i modi di difendermi, se la Rai mi bandisce dalle sue reti non mi cambia la vita. Il problema è: un altro artista meno privilegiato al posto mio avrebbe ceduto probabilmente. Lo stesso vale per i dipendenti Rai, che devono scegliere tra libertà di parola e fare mangiare la famiglia. È giusto questo comportamento per una tv di stato?”, continua il cantante.

Ieri il direttore Di Mare, in audizione in Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, ha specificato che a chiedere il testo al rapper è stata iCompany, società che - come spiegato dall’ad Fabrizio Salini - “provvede direttamente alla contrattualizzazione di autori, conduttori, cantanti e artisti”.

&ld...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli