Fedez dopo la censura Rai al Concerto del Primo Maggio: "Sono devastato"

·2 minuto per la lettura
fedez censura rai
fedez censura rai

Il discorso di Fedez al Concerto del Primo Maggio continua a far discutere. Il rapper ha ricevuto sia critiche che messaggi di solidarietà, ma, dopo la censura della Rai, ha ammesso che si sente “devastato“.

Fedez dopo la censura Rai

La censura, o presunta tale, messa a segno dalla Rai nei confronti di Fedez al Concerto del Primo Maggio continua a far discutere. Mentre il rapper sostiene di aver subito un trattamento “da brividi“, Viale Mazzini si discolpa sostenendo di aver agito nel modo corretto.

Non solo è vero che mi hanno chiesto di non fare i nomi dei politici leghisti ma sono sicuro che sia successo anche ad altri. Sarebbe interessante indagare dietro le quinte di quelli passati“, ha dichiarato Fedez su Instagram. Il rapper ha poi sottolineato che se la Rai vuole fare chiarezza lui è pronto per fornire ancora una volta la sua versione dei fatti. Ha dichiarato:

“Non voglio sembrare uno che vuole sfruttare questa situazione per apparire. Quello che volevo dire l’ho detto. Se la Rai vuole fare chiarezza, bene. Altrimenti quello che è accaduto è sotto gli occhi di tutti”.

Fedez dopo la censura Rai: i messaggi di solidarietà

Dopo la denuncia della censura Rai, Fedez ha ricevuto diversi messaggi di solidarietà da parte dei colleghi. Sono molti gli artisti che sostengono di aver ricevuto un trattamento simile.

In queste ore mi stanno scrivendo tanti colleghi anche molto famosi che mi dicono come situazioni simili siano capitate anche a loro“, ha dichiarato il marito di Chiara Ferragni.

Fedez dopo la censura Rai: lo sfogo

Il rapper, com’è normale che sia, ha ricevuto diverse critiche. Qualcuno l’ha addirittura accusato per la sua macchina, una Lamborghini.

Ho dormito poco e niente, ma ho visto che c’è chi mi ha attaccato su tutto, sul discorso che ho fatto ma anche sulla macchina, sulla Lamborghini. Ecco una novità, vendo la Lamborghini, tanto non la uso più e butto lì una domanda: ma se compro una Panda sono più credibile e posso dire quello che penso?“, ha tuonato Federico Lucia.

In conclusione, Fedez si è detto sollevato nell’aver registrato la telefonata con i vertici Rai, ma amareggiato perché “non c’è limite alla vergogna“.