Fedez e la 'discesa in campo': "Una trollata, ecco come è nata"

·1 minuto per la lettura

"Non credevo che la cosa potesse diventare così grande. La cosa più interessante è stato vedere alcuni collaboratori di politici che mi hanno chiesto di lavorare per me". La discesa in campo in politica? Una 'trollata' esplosa oltre i limiti previsti. Fedez, in un'intervista a Will, racconta la 'genesi' della sua (finta) avventura in politica, con tanto di sito lanciato. In realtà, l'operazione è servita a lanciare il disco 'Disumano'.

La 'trollata' "nasce da un articolo di un giornalista del Foglio, dove asserisce che io da qui a poco scenderei in campo. Ad un certo punto, con i ragazzi con cui faccio musica, abbiamo detto 'abbiamo un disco in uscita, uniamo l'utile al dilettevole e apriamo tavoli di dibattito'. Se ne sono aperti più di quanto credessi: non credevo che la cosa potesse diventare così grande. Secondo me molti erano consapevoli che fosse una trollata, ma la notizia era troppo appetibile" "Io non voglio scendere in politica", precisa il rapper.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli