Fedriga: "Il Governo ci ha ascoltato, si va verso restrizioni solo ai non vaccinati"

·1 minuto per la lettura
(Photo: Roberto Serra - Iguana Press via Getty Images)
(Photo: Roberto Serra - Iguana Press via Getty Images)

Massimiliano Fedriga, governatore del Friuli-Venezia Giulia e al vertice della conferenza delle Regioni, è soddisfatto della riunione con il Governo sulle nuove misure anti-Covid. “Mi pare che la nostra proposta di differenziare le misure restrittive in relazione alla vaccinazione sia stata ascoltata con attenzione” sottolinea in un’intervista al Corriere della Sera. “Ricordate le zone colorate? Un’ipotesi è quella che i provvedimenti restrittivi non si applichino a chi si è sottoposto alla vaccinazione. A questi sarà garantita la possibilità di continuare a svolgere le attività altrimenti vietate”.

Si va quindi verso il super green pass. “La ritengo un’ipotesi plausibile, e chiarisco meglio. Con il tampone sarà consentito solo andare al lavoro. Per svolgere le attività vietate nella specifica zona, bisognerà essere o vaccinati o guariti”.

Sull’anticipo della terza dose dopo 5 mesi, invece, il via libera c’è già. Fedriga spiega che “per noi è uno degli aspetti più importanti. Su questo fronte bisogna accelerare e insieme lanciare una imponente campagna informativa. E aggiungo, che bisogna eliminare ogni limite di età per sottoporsi alla terza dose”.

Nel centrodestra continua a non esserci una posizione comune, ma il governatore friulano replica a Giorgia Meloni dicendo “se non ci saranno gli interventi caldeggiati o concordati con le Regioni, oggi, a regole vigenti, si andrebbe dritti incontro alla chiusura per tutti. Sia ben chiaro: l’alternativa non è nessun vincolo, l’apertura per tutti, ma lo scenario di un anno fa. Ce lo siamo dimenticati?”. Quanto a Matteo Salvini, assicura che “tutte le posizioni sono concordate con lui”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Leggi anche...

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli