Feeling the Energy, Plenitude porta l'installazione sulle forme dell'energia al Jardín Botanico di Madrid

no credit

AGI - Plenitude, Società Benefit di Eni, porta fino al 13 novembre nell'ambito della Semana de la Ciencia y la Innovación, al Real Jardín Botánico di Madrid, l'installazione Feeling the Energy. È un ritorno dopo il successo dello scorso giugno all'Orto Botanico di Brera, nell'ambito della mostra evento INTERNI Design Re-Generation, durante la Milano Design Week: esperienza premiata con il riconoscimento con la Menzione Interazione nel contesto del FuoriSalone Award 2022. Il concept dell'installazione è l'importanza della collaborazione tra le persone: è infatti grazie alla sinergia tra gli esseri umani e la natura che si assiste alla produzione di un'energia vitale in grado di muovere il nostro pianeta ogni giorno. Sinergie che Plenitude integra proprio con la produzione di energia da rinnovabili, la vendita di servizi energetici e una vasta rete di punti di ricarica per veicoli elettrici.

Feeling the Energy è ora in Spagna per regalare ancora un'esperienza in cui l'energia che ci circonda può essere percepita attraverso i 5 sensi. La mostra, infatti, si snoda naturalmente attraverso i suggestivi percorsi già esistenti del Real Jardín Botánico, a Madrid, e l'energia si rivela in varie forme: dal suono, alla luce, al vento, tutto produce energia di cui beneficiamo ogni giorno nelle nostre vite.

Il progetto utilizza 500 metri di rame antibatterico e l'interazione umana è resa possibile grazie alle proprietà antibatteriche del rame, fornito per realizzare l'installazione dal produttore internazionale KME. In ottica di circolarità, grazie appunto alle proprietà del rame, Feeling the Energy riflette così l'impegno di Plenitude, avamposto della strategia di decarbonizzazione di Eni, di essere abilitatore della transizione energetica.

L'Amministratore Delegato di Plenitude, Stefano Goberti, ha aggiunto: “La nostra presenza al Real Jardín Botánico è per noi motivo di grande orgoglio, un'occasione di celebrazione nell'ambito della Semana de la Ciencia y la Innovación de Madrid 2022 e un omaggio alla Spagna che ci ha accolti. Feeling the Energy è un'installazione multisensoriale che riflette l'impegno strategico di Plenitude di contribuire alla progressiva decarbonizzazione del settore elettrico della Spagna, al percorso di transizione energetica intrapreso da Eni, agli ambiziosi obiettivi di Plenitude di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2040 e di fornire il 100% di energia decarbonizzata a tutti i propri clienti”.

L'Ambasciatore d'Italia in Spagna, Riccardo Guariglia, ha detto: “Si tratta di una iniziativa che richiama l'utilità pubblica del design e l'importanza, anche sociale, dell'energia, su cui l'Ambasciata Italiana a Madrid sta lavorando. Per un'impresa italiana come Eni Plenitude, sempre più presente sul mercato spagnolo sul fronte delle energie rinnovabili, è il miglior modo di presentare al pubblico locale i nuovi settori di suo interesse”.

Dove, come e quando

L'installazione di Plenitude è aperta al pubblico dal 27 ottobre al 13 novembre 2022. Grazie a un accordo di Plenitude con il Real Jardín Botánico, per tutto il periodo, i visitatori potranno accedere gratuitamente al Giardino dalle 10 alle 20 e interagire con Feeling the Energy seguendo il percorso che porta a scoprire come l'energia viene prodotta dal sole, dal vento o come nasce un suono soffiando sugli elementi della living orchestra o giocando con uno xilofono. Inoltre, l'energia immagazzinata durante il giorno alimenta i vaporizzatori ad acqua che nutrono così le piante circostanti.

Plenitude è attiva in Spagna nel mercato delle energie rinnovabili, della vendita di energia elettrica, gas e servizi a clienti residenziali e grandi, piccole e medie imprese. A oggi, fornisce energia a circa 10 milioni di clienti europei e ha l'obiettivo di raggiungere oltre 2 GW di capacità installata da fonti rinnovabili entro la fine del 2022, oltre 6 GW entro il 2025 e oltre 15 GW entro il 2030.

Scopri di più sull'impegno di Plenitude per fornire le soluzioni più adatte a consumare meno e meglio l'energia.