Felice (settimana sociale dei cattolici): Governo ora più forte

Ska

Roma, 27 gen. (askanews) - "Non credo che a questo punto il governo sia più debole, anzi sarà sicuramente più forte. Il rischio che il governo potesse indebolirsi e giungere alla resa dei conti credo che sia abbastanza scongiurato a questo punto": lo afferma ai microfoni di Radio vaticana Flavio Felice, professore di storia delle dottrine politiche all'università del Molise e componente del comitato delle Settimane Sociali. Dopo il voto in Emilia Romagna "le condizioni generali fanno sì che il voto probabilmente rinsaldi a posizioni invertite però, gli equilibri all'interno del governo. E questo perché la forza più stabile, la forza che ha maggiori numeri in Parlamento, i M5s, ovviamente, vedranno la loro posizione ridotta in termini di forza politica, di esercizio del potere all'interno del governo rispetto al Pd".

Il M5S "deve decidere prima tutto che cos'è, la propria identità. Il movimento Cinque Stelle non può neppure continuare a rivendicare una terzietà rispetto alle posizioni destra-sinistra, progressisti-conservatori. E' un partito a tutti gli effetti che dovrà decidere il campo dove giocare la partita".