Feltri, nuovo attacco: “I meridionali si sono impadroniti del paese”

Feltri, nuovo attacco: “I meridionali si sono impadroniti del paese”

Il Direttore di Libero Quotidiano Vittorio Feltri ha sferrato un nuovo attacco contro il Sud del Paese. Sia nella prima pagina del cartaceo che nell’edizione online ha utilizzato termini dispregiativi verso il meridione.

Feltri nuovo attacco al Sud

Vittorio Feltri ha sferrato un nuovo attacco al Sud Italia. La prima pagina del giornale di cui è Direttore (Libero) recitava: Ennesima conferma, a comandare è il sud. Mentre nel sottotitolo si legge chiaramente: I meridionali si sono impadroniti del paese con una secessione di fatto: occupano il governo giallorosso e tutte le principali posizioni di potere.

Inoltre, a creare scandalo è il suo editoriale presente all’interno del quotidiano, anche nella versione online, dal titolo: “Ecco i terroni che ho amato e stimato“.

Il fatto rilevante consiste nell’utilizzo di un termine che ha un’accezione negativa da sempre verso i meridionali. Mentre proseguendo nella lettura, le sue parole appaiono come un ragionamento discriminatorio, menzionando e “salvando” appena quattro personaggi del Sud del Paese: Paolo Isotta, Ettore Botti, Salvatore Scarpino e Gaetano Afeltra.

I titoli di Libero

Il quotidiano Libero è solito a titoli che nel corso del tempo hanno creato scalpore. Tra i più provocatori, ricordiamo: “Calano fatturato e PIL ma aumentano i gay” o l’attacco razzista: “DOPO LA MISERIA PORTANO MALATTIE”.

Recentemente, il quotidiano aveva mosso un’accusa contro Carola Rackete rea di non aver indossato il reggiseno durante la sua presenza in Procura ad Agrigento.