Feltri: "'Patata bollente'? Io non c'entro con quel titolo"

webinfo@adnkronos.com

"Personalmente con la 'patata bollente' non c'entro e non penso di aver mancato di rispetto alla sindaca. Io ho scritto un pezzo dove mettevo in rilievo alcune contraddizioni, senza attacchi sul piano personale". A dirlo all'Adnkronos Vittorio Feltri dopo che la sindaca di Roma Virginia Raggi con un post su Facebook ha commentato il rinvio a giudizio per lo stesso Feltri e per il direttore responsabile Pietro Senaldi per il titolo del quotidiano Libero 'La patata bollente' e un articolo. 

LEGGI ANCHE: Vittorio Feltri a processo per titolo “Patata bollente” contro Raggi

"Non posso parlare di un titolo che non ho fatto io - sottolinea Feltri - e non posso risponderne io. Spesso mi arrivano querele come se fossi io il direttore responsabile".

GUARDA ANCHE: 'Fatti un lifting al cervello', botta e risposta al vetriolo tra Gruber e Feltri