Femminicid, ad Udine si ricorda Nadia Orlando con una marcia

Red/Nav

Roma, 4 ago. (askanews) - "Aver perso Nadia in un modo così tragico e assurdo è ancora una ferita aperta, ma che in questa domenica mattina siano tantissime le persone in marcia, ognuno col suo passo per testimoniare la vicinanza alla sua famiglia, conforta e spero possa lenire il dolore".

Lo ha commentato l'assessore regionale Barbara Zilli, prendendo parte alla seconda edizione della "Marcia con il cuore sul fiume", organizzata dal Circolo ricreativo e sportivo di Vidulis di Dignano con il patrocinio del Comune e della Comunità collinare, in occasione del "Memorial Nadia Orlando" per ricordare la giovane donna coinvolta in uno dei casi di femminicidio che ha colpito la comunità e il Friuli Venezia Giulia due anni fa, il 31 luglio del 2017.

"Non potevamo mancare a questo momento per comunicare la vicinanza della Regione alla famiglia: i genitori di Nadia, Antonella e Andrea, e il fratello Paolo hanno fatto sapere di aver apprezzato molto la grande partecipazione. Credo che siano queste le occasioni per maturare e rafforzare il senso di solidarietà che deve essere alla base di ogni comunità e per diffondere il più efficace messaggio di prevenzione alla violenza e al sopruso nei confronti delle persone e delle donne in particolare" ha concluso Zilli.

Nadia Orlando quando venne uccisa aveva 21 anni. La sera del 31 luglio dello scorso anno dopo aver cenato con la sua famiglia, la bella ragazza era uscita con l'ex fidanzato. Nadia è stata soffocata ed uccisa a poche centinaia di metri da casa. Il giovane ha confessato subito di essere l'autore del delitto.