Femminicidio: Cucchi (Ve-Si), 'non si può abbassare la guardia'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 24 nov (Adnkronos) – "Nel nostro Paese le donne continuano a morire per il semplice fatto di essere donne. Alleanza Verdi e Sinistra vota convintamente a favore dell'istituzione di una commissione d'inchiesta bicamerale che indaghi questo fenomeno". Lo ha detto in aula la senatrice Ilaria Cucchi, dell'Alleanza Verdi e Sinistra.

"Non si può abbassare la guardia, perché il contrasto alla violenza contro le donne deve essere una priorità assoluta e perché il Parlamento deve farsi promotore del necessario rinnovamento normativo che consenta il superamento del sistema culturale patriarcale che è alla base delle diseguaglianze, della attuale costante prevaricazione sul genere femminile e quindi, della violenza stessa. Dobbiamo lavorare insieme affinché la sicurezza delle donne diventi una priorità dello Stato", ha spiegato.

"Ci sono tre parole importantissime da tenere a mente: cultura, uguaglianza e giustizia, prosegue Cucchi. Lo Stato deve farsi carico della sicurezza delle donne, creare le condizioni perché possano decidere liberamente di interrompere la relazione con il maltrattante e ricominciare. Supporto legale, psicologico e sociale per le donne vittime che decidono di cominciare un percorso di affrancamento dalla violenza", ha proseguito Cucchi.

(Adnkronos) – "Progetti di reinserimento nella vita lavorativa e sociale, messa in sicurezza immediata in strutture di accoglienza, formazione professionale per tutti gli operatori e le operatrici coinvolti sono elementi indispensabili per superare un fenomeno divenuto strutturale. Un ultimo pensiero lo dedico alle donne iraniane trucidate in questi terribili giorni e al popolo iraniano che instancabilmente rivendica il riscatto non soltanto dei diritti delle donne ma quelli di una popolazione intera. A loro un minuto di silenzio", ha concluso Cucchi.