Femminicidio, M5s: positivo l'incontro con Conte

Tor

Roma, 31 ott. (askanews) - "L'educazione emotiva e di genere è un elemento chiave per prevenire violenze e soprusi. Bisogna inserirla e valorizzarla nei percorsi scolastici. Così come serve un impegno collettivo sul cambiamento culturale. Le pene esistenti sono già sufficienti sul piano repressivo, quello che manca ancora sono informazione e consapevolezza". Lo dichiara in una nota la delegazione del MoVimento 5 Stelle nella commissione d'inchiesta sul femminicidio, dopo l'incontro avuto ieri con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

"Gli uomini per primi - ha detto- devono farsi promotori di una grande campagna di sensibilizzazione. Ne abbiamo parlato con il presidente Conte e abbiamo ricevuto rassicurazioni su un coinvolgimento dei ministri Fioramonti e Bonetti, oltre che sul rapido iter che dovrà sbloccare i 30 milioni già stanziati per il fondo destinato al contrasto della violenza".