Femminicidio a Roma, donna uccisa dal marito a colpi d’arma da fuoco

femminicidio a roma
femminicidio a roma

Femminicidio a Roma: una donna è stata uccisa a colpi di arma da fuoco in un appartamento situato in via Mascagni, in prossimità del parco delle Valli, nel quartiere Trieste. A quanto si apprende, il responsabile dell’omicidio è il marito della vittima, identificato come un pensionato di 76 anni.

Femminicidio a Roma, donna uccisa dal marito a colpi d’arma da fuoco

Nella giornata di lunedì 20 giugno, le autorità hanno appreso di una donna che è stata uccisa a colpi di arma da fuoco a Roma. Il femminicidio si è consumato in un appartamento di via Mascagni, nelle vicinanze del parco delle Valli, nel quartiere Trieste.

A quanto si apprende, la polizia ha posto in stato di fermo un uomo accusato di aver compiuto l’omicidio. Nello specifico, il soggetto arrestato è un pensionato di 76 anni, identificato come il marito della vittima.

Confessione e movente dell’aggressione

Dopo aver compiuto l’efferato gesto, il 76enne si sarebbe recato dal suo avvocato per confessare di aver ucciso la moglie. Insieme al legale, poi, ha raggiunto il commissariato per costituirsi. Ascoltata la confessione del suo assistito, infatti, l’avvocato ha prontamente contattato le forze dell’ordine.

In considerazione di quanto raccontato dal pensionato, il femminicidio a Roma sarebbe stato compiuto nella giornata di domenica 19 giugno. Al momento, il movente che si cela dietro l’aggressione è ancora ignoto.

Presso l’appartamento in via Mascagni, intanto, si sono presentati gli agenti della Squadra mobile, la polizia scientificae il medico legale che, entrati nell’abitazione, hanno rinvenuto il corpo della donna senza vita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli