Fermato per maltrattamenti in famiglia

·2 minuto per la lettura
Violenza
Violenza

Un uomo di 28 anni è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia. Picchiava la sua compagna davanti ai figli piccoli. Una storia molto simile ad un’altra, avvenuta lo scorso marzo.

Picchiava la compagna davanti ai figli: arrestato 28enne

Un uomo di 28 anni è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e atti persecutori nei confronti della compagna. Si tratta di atti di violenza ripetuti, che hanno spinto la donna di 36 anni ad allontanarsi da lui. Ad arrestarlo sono stati i Carabinieri della Stazione di Leporano. I militari hanno iniziato ad indagare a settembre a settembre, dopo la denuncia presentata dalla vittima. Con gli accertamenti hanno confermato le continue violenze psicologiche e fisiche che l’uomo perpetrava nei confronti della compagna.

Picchiava la compagna davanti ai figli: continua crudeltà

Le violenze dell’uomo nei confronti della sua compagna erano quotidiane. Ogni giorno veniva aggredita psicologicamente o fisicamente e la cosa ancora più grave è che spesso veniva picchiata anche davanti ai suoi figli, un neonato e un bambino di un anno e mezzo. Gli agenti hanno raccolto elementi sufficienti per intervenire, hanno rintracciato il 28enne nella sua abitazione di Taranto e lo hanno arrestato per poi condurlo presso la casa circondariale jonica.

Picchiava la compagna davanti ai figli: un altro caso

Una storia simile era accaduta a marzo. Nonostante un’ordinanza di divieto di avvicinamento alla ex compagna, un tarantino di 26 anni continuava a picchiarla sotto gli occhi dei figli di 8 e 3 anni, nati da una precedente relazione. A salvarli sono stati gli insegnanti del bambino di 8 anni, che notavano il suo disagio e i segni sul viso. Il piccolo ha confessato alla polizia quello che accadeva in casa, raccontando le violenze alle quali veniva sottoposto con il fratellino e la mamma.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli