Fermo, muore operaio di 29 anni: esploso distributore di benzina

Fermo, muore operaio di 29 anni: esploso distributore di benzina

Una terribile tragedia ha scosso Fermo nelle ultime ore, dove un uomo è morto a causa dell’esplosione di un distributore di benzina. Sono in corso tutt’ora le indagini per capire quali possano essere state le cause che hanno portato a un simili evento.

Fermo, esplode distributore di benzina

Erano le 17.30 di martedì 19 novembre quando un distributore di benzina, situato in contrada Ete Morto di Monte Urano in provincia di Fermo, è esploso per cause ancora da accertare: un operaio di 29 anni, che stava lavorando all’impianto antincendio, è morto a causa dell’esplosione. Sul posto si sono recati immediatamente i Vigili del Fuoco, per domare le fiamme e mettere in stato di sicurezza l’intera area interessata. La vittima è stata ritrovata a diversi metri dalla stazione di rifornimento, vani i tentativi del personale di primo soccorso giunto sul posto per provare a tenere in vita il povero lavoratore. Al momento, da quel che emerso in questi ultimi minuti, sembra sia stata esclusa l’ipotesi di fughe di gas. Proseguiranno nelle prossime ore ulteriori accertamenti volti a individuare la causa di questo terribile incidente.

Esplode distributore a Venezia

Qualche anno fa, esattamente nel dicembre del 2016, un caso simile si registrò a Venezia, dove un distributore di benzina esplose causando la morte del proprietario della stazione di rifornimento. In quel caso, inoltre, si parlò di possibile dolo da parte dello stesso titolare dell’attività commerciale. Anche per quell’uomo non ci fu davvero nulla da fare per il personale paramedico recatosi sul posto dopo l’accaduto.