Fernando, morto a 60 anni per salvare figlia e amiche dalle onde: "Era sempre pronto ad aiutare"

·2 minuto per la lettura
Fernando Porcu (Photo: fb)
Fernando Porcu (Photo: fb)

Si è gettato in mare per salvare la figlia 12enne e le amiche, sacrificando la sua vita per quella altrui. È accaduto ieri a Marina di Arbus, località Gutturu de Flumini, a una cinquantina di chilometri da Cagliari. Fernando Porcu, 60enne operaio comunale di Villamar, ha visto la figlia e due sue amiche annaspare in acqua e si è gettato in mare lanciando l’allarme ai vicini di ombrellone.

Ha salvato - insieme agli altri bagnanti che lo hanno seguito in acqua - tre ragazzine, inclusa la figlia, ma il suo cuore ha ceduto a pochi metri dalla riva. Le persone che erano con lui e che si sono buttate in acqua per dargli una mano, hanno tentato di rianimarlo sulla battigia, ma non c’è stato niente da fare.

Inutile per Fernando Porcu anche l’intervento della motovedetta della Guardia costiera, dei carabinieri e dei soccorritori del 118: l’elicottero arrivato in spiaggia per tentare un salvataggio in extremis è tornato alla base senza di lui. La figlia, invece, è stata portata in ospedale per accertamenti: non è grave, ma è sconvolta per quello che è successo. Le altre due ragazzine stanno bene. Persone del luogo sottolineano come tutti conoscessero Fernando, operaio comunale sempre disponibile e pronto a dare una mano per le iniziative che si organizzavano in paese. L’intera comunità lo piange.

Tutta colpa di quel vento che, attorno alle 14.30, ha iniziato a creare correnti e onde. Porcu, che come tutti i genitori teneva gli occhi incollati alla figlia in acqua, ha visto che la situazione stava diventando troppo pericolosa. Tutto a pochi metri dalla riva. L’acqua, in quel tratto di costa, non è subito alta. Ma - dicono colo che conoscono bene la zona - quando il vento soffia come ieri pomeriggio, si formano onde particolarmente violente.

Forse le ragazze non riuscivano a tornare verso la battigia e allora, seguito da altri bagnanti, il papà generoso...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli