Ferragosto blindato nel salernitano: intensificati i controlli

·1 minuto per la lettura
coronavirus ferragosto salerno controlli
coronavirus ferragosto salerno controlli

Come in tutto il resto d’Italia, anche in provincia di Salerno le autorità metteranno in campo controlli più stringenti nel weekend di Ferragosto per monitorare che non si verifichino assembramenti e si rispettino le regole anti contagio.

Controlli a Salerno per Ferragosto

Saranno 250 gli agenti preposti a presidiare le strade ma soprattutto le spiagge e i lidi: molti di essi hanno vietato i consueti falò per evitare che diventino occasioni di contagio e impedito i festeggiamenti in riva al mare. Per controllare il rispetto delle norme il capo della polizia salernitana ha firmato un’ordinanza che prevede, per i giorni 14, 15 e 16 agosto, un’intensa attività di monitoraggio frutto di una collaborazione con Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Provinciale, Polizie locali ed Esercito.

I controlli riguarderanno, oltre al capoluogo di provincia, anche altri grandi centri come Battipaglia, Cava de’ Tirreni, Nocera Inferiore, Angri, Casalvelino, Eboli, Pagani, Pisciotta, Pontecagnano Faiano, Scafati, Tramonti e Vallo della Lucania. Lungo la costa cilentana e amalfitana, ma anche su quella salernitana, saranno poi presenti i guardacoste e le vedette del R.O.A.N, vale a dire il Reparto Operativo Aeronavale di Napoli.

Con il supporto degli elicotteri, coordineranno insieme alla Polizia i servizi di sicurezza del mare e vigileranno sul rispetto delle norme nelle zone costiere e portuali più trafficate per garantire una sicurezza delle persone a 360 gradi. Il questore di Salerno Maurizio Ficarra che ha messo in campo le forze si è appellato all’intelligenza, alla disponibilità e alla collaborazione dei cittadini definite parte attiva delle misure di sicurezza.