Ferrara, assessore colto ad acquistare cocaina: ha dovuto dimettersi

cocaina assessore

Si dice rammaricato adesso Luca Cavalieri, il giovane 29enne assessore comunale di Fratelli d’Italia, sorpreso ad acquistare cocaina a Lagosanto, non molto distante dalla più nota città di Ferrara. Inutile aggiungere che Cavalieri ha dovuto dare le dimissioni. E’ stato sorpreso niente meno che dai carabinieri mentre acquistava una dose di cocaina dal pusher 54enne Luigi Orlandini che è finito dietro le sbarre dopo aver cercato -oltre al danno, la beffa- di opporre resistenza a pubblico ufficiale.

Ferrara, assessore 29enne acquista cocaina

Luca Cavalieri le prova tutte pur di giustificarsi: “Sono costernato, dispiaciuto e mortificato per quel che è accaduto e chiedo scusa alla comunità che rappresento come amministratore. Non ho mai fatto cose del genere, questa è stata la prima volta ed è andata così… sono rammaricato. So di rappresentare una comunità, di essere un personaggio pubblico e per questo già oggi ho rassegnato le mie dimissioni da assessore e dal Consiglio comunale di Lagosanto”. Il giovane (ex) assessore sostiene dunque che prima di allora non avesse mai fatto uso della sostanza stupefacente. L’acquisto di per sé non è un reato ma comunque Luca Cavalieri ha dovuto presentare le dimissioni.

Il 29enne in passato era stato eletto in Consiglio con la lista del centrodestra di Fratelli d’Italia. E’ stato un vero fulmine a ciel sereno per Lagosanto, il paese in provincia di Ferrara dove Luca Cavalieri è stato sorpreso dai carabinieri del posto ad acquistare cocaina.