Ferrara, incidente sul lavoro: quattro operai ustionati

·2 minuto per la lettura
Incidente sul lavoro a Ferrara
Incidente sul lavoro a Ferrara

Quella che sarebbe stata l’ennesima di una lunga serie di tragedie sul lavoro è stata sfiorata nella mattinata di mercoledì 4 agosto alla Italtom, una fabbrica dedicata alla trasformazione dei pomodori che si trova in Via Antonio Dalle Vacche, nella zona produttiva di Sant’Antonio di Argenta, in provincia di Ferrara.

Incidente sul lavoro a Ferrara in una fabbrica per la lavorazione dei pomodori: tre operai e un addetto alle analisi ustionati da una fuoriuscita di gas

Tre operai e un addetto del laboratorio analisi hanno riportato alcune ustioni di gravità media alle braccia e alle mani, causate da una improvvisa fuoriuscita di gas che si è incendiato. Erano le ore 10.

Secondo i primi accertamenti, i quattro lavoratori stavano prelevando dei campioni di acqua da un pozzetto di contenimento. L’operazione, che viene eseguita periodicamente e necessita anche di strumenti che emanano calore, si era resa necessaria per controllare la qualità dell’acqua utilizzata nel ciclo produttivo dell’azienda.

Il quotidiano Estense ha spiegato che, per ragioni ancora da determinare, durante l’attività è fuoriuscito dal terreno del gas metano, che ha innescato una fiammata che ha travolto i quattro lavoratori. Alcuni colleghi sono immediatamente corsi per soccorrerli e hanno lanciato un allarme da codice rosso.

Incidente sul lavoro a Ferrara in una fabbrica per la lavorazione dei pomodori: da accertare il rispetto della normativa di sicurezza

Il 118 ha inviato due ambulanze sul luogo dell’incidente. I feriti sono stati portati in ospedale per essere sottoposti alle cure ed eseguire gli accertamenti richiesti dalla situazione. I lavoratori non si trovano in pericolo di vita, ma hanno riportato delle ustioni che in alcuni casi sarebbero gravi.

Sul luogo del sinistro anche i Carabinieri per le indagini di routine, che accerteranno se l’incidente sia stato causato dal mancato rispetto delle norme di sicurezza da parte dei titolari dell’azienda.

Incidente sul lavoro a Ferrara in una fabbrica per la lavorazione dei pomodori: in Emilia Romagna morta una donna sul lavoro il giorno prima

Soltanto la mattina precedente, sempre in Emilia Romagna, in provincia di Modena, era morta l’operaia Laila El Harim, 41 anni, rimasta incastrata in un macchinario nella fabbrica specializzata nella produzione di cartone per packaging dove lavorava.

Leggi anche: Volantini di una fidanzata tradita a Scafati, Michela non esiste: l’autore sarebbe un molestatore

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli