Ferrara, lite per gelosia: colpita a morte 34enne, arrestato l'uomo

Gtu

Roma, 24 ago. (askanews) - Un uomo e una donna, 52 anni lui, 34 lei, dovevano passare una giornata insieme, invece, un litigio, una gelosia cieca e una rabbia altrettanto cieca e violenta: lui ha colpito con un oggetto contundente la ragazza al cranio, che è morta poco dopo in ospedale. E' successo a Copparo, nel Ferarrese. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri ed è sotto interrogatorio in caserma.

Secondo le prime ricostruzioni dei militari, intorno alle 7.20 di questa mattina i due, che avevano una relazione, non clandestina, si sono incontrati nel garage di un supermercato, di proprietà dell'uomo, per trascorrere insieme la giornata. Ma - con dinamiche ancora da accertare - per motivi di gelosia inizia un litigio che sfocia nella violenta aggressione. L'uomo ha colpito la ragazza più volte alla testa con un oggetto contundente. I carabinieri subito intervenuti sul posto hanno arrestato in flagranza l'uomo. Hanno trovato la ragazza tramortita e allertato il 118, ma non ce l'ha fatta: è morta intorno a mezzogiorno all'ospedale Sant'Anna di Cona. L'uomo, portato in caserma, è ancora sotto interrogatorio del magistrato.

Durante il sopralluogo sul posto per i rilievi, con il magistrato di turno, i militari hanno trovato, sequestrato e repertato l'oggetto contundente usato per colpire a morte la ragazza.