Ferrari (Lega): strade sicure voluta da noi, no a gioco tre carte

Pol/Luc

Roma, 12 nov. (askanews) - "La maggioranza Pd-5S-Iv si ricordi che se l'operazione Strade sicure esiste è proprio grazie alla Lega. Lo stanziamento di risorse per il riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze di polizia e delle Forze armate di cui si vanta ora altro non è che il gioco delle tre carte. Puro illusionismo, ma nulla di più. Sposta 60,5 milioni di euro sul fondo per il riordino prelevando però risorse già stanziate dai Ministeri per altri programmi. In particolare, vengono tolti tre milioni al ministero della Giustizia per l'amministrazione penitenziaria); 8,5 al ministero dell'Interno per la tutela dell'ordine e della sicurezza e un milione per le Forze di Polizia; un milione al ministero dei Trasporti per il controllo della sicurezza nei mari, nei porti e nelle coste; al ministero della Difesa vengono tolti addirittura 16 milioni nel 2020 e 13 milioni nel 2021 ai Carabinieri per la difesa e la sicurezza del territorio. Invece, grazie a Matteo Salvini, nel 2018 il Fondo era davvero stato finanziato per 122 mln (art. 35 DL 113/2018), risorse poi incrementate da ulteriori 100 milioni per il 2020 con la legge di bilancio 2019 (art. 1, c. 451 l. 145/2018). La Lega è sempre stata e sempre sarà a fianco dei nostri militari e uomini in divisa". Così il deputato Roberto Paolo Ferrari, capogruppo Lega in Commissione Difesa di Montecitorio.