Ferrari, a Milano la festa per i 90 anni di GP Monza e Scuderia

Milano, 4 set. (askanews) - Sull'onda della bella vittoria di Charles Leclerc in Belgio, mercoledì 4 settembre, dalle 18, in piazza Duomo a Milano ha preso il via la festa tutta in rosso "90 anni di emozioni con Aci e Ferrari" per celebrare la novantesima edizione del Gran Premio d'Italia sul circuito di Monza, che si correrà domenica e i 90 anni della scuderia Ferrari.

Protagonisti i piloti e le le vetture di Maranello, alcune delle quali hanno sfilato in parata con partenza da Piazza Cordusio e arrivo in Duomo. Tra queste l'Alfa Romeo 8C di Tazio Nuvolari, primo pilota a vincere una corsa per il team di Enzo Ferrari, l'Auto Avio Costruzioni del 1940, vettura inaugurale costruita da Ferrari dopo la fine del rapporto con la casa di Arese, ma anche la 312 F1 di Chris Amon, la 312 T di Niki Lauda in omaggio al campione recentemente scomparso, la 126 CK di Gilles Villeneuve e la F2002 di Michael Schumacher. E ancora la 488 GTE vincitrice della 24 Ore di Le Mans 2019, il prototipo IndyCar del 1986 e naturalmente diverse Ferrari stradali.

Non potevano mancare i protagonisti del passato, presente e futuro della Rossa. A partire dal vicepresidente Piero Ferrari, il team principal della scuderia, Mattia Binotto, e i piloti titolari Sebastian Vettel e Charles Leclerc. Tra i nomi annunciati anche quelli di Jean Alesi, Mario Andretti, Rubens Barrichello, Gerhard Berger, Eddie Irvine, Felipe Massa e Kimi Raikkonen. E poi gli allievi della Ferrari Driver Academy fra cui Mick Schumacher, figlio del leggendario sette volte campione del mondo.

Per le istituzioni presente il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, insieme al vicepresidente, Fabrizio Sala. Per l'Automobile Club d'Italia, il presidente Angelo Sticchi Damiani e Geronimo Larussa, presidente dell'Aci Milano. Una presenza importante, insieme a quella del numero uno di Liberty Media, Chase Carey, (che gestisce i diritti tv della F1) alla luce della convenzione appena siglata tra Regione Lombardia, Comune di Monza, Sias e Aci per la gestione del Parco di Monza e dell'autodromo, necessaria al prolungamento del contratto per mantenere Monza nel calendario del Mondiale di F1 fino al 2024.