Ferrero debutta nei gelati, ad aprile in arrivo gli stecchi Rocher e Raffaello e i ghiaccioli Estathé

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Torino, 13 apr. – (Adnkronos) – Il Gruppo Ferrero, con 75 anni di esperienza dedicati allo sviluppo di prodotti dolciari innovativi, entra nel mercato dei gelati confezionati, che in Italia vale complessivamente 1,9 miliardi di euro. La strategia di Ferrero per il lancio in Italia si concentra su due categorie precise, gli stecchi, con Ferrero Rocher, nelle versioni Classic e Dark, Raffaello, e i ghiaccioli con Estathé Ice nei gusti limone e pesca: cinque ricette distintive che, nel corso del mese di aprile, saranno presenti in tutti i canali della grande distribuzione.

L’arrivo sul mercato di questi prodotti coinvolgerà contemporaneamente, oltre l’Italia, altri quattro Paesi europei: Francia, Germania, Austria e Spagna.

"L’obiettivo – spiega una nota – è diventare un attore importante nel mondo dei gelati confezionati della Gdo, segmento della distribuzione all’interno del quale lo stesso è il terzo per dimensione nella categoria del dolciario confezionato. Nella Gdo viene distribuito, inoltre, il 60% del totale dei gelati confezionati venduti in Italia, pari ad un valore di 1,23 miliardi di euro".

Lo sviluppo dei gelati e dei ghiaccioli Ferrero è stato rafforzato dalle sinergie con Ice Cream Factory Comaker (Icfc), società spagnola leader a livello globale, specializzata nello sviluppo e nella produzione di prodotti per gelateria, con più di cinquantacinque anni di esperienza – di cui il Gruppo Ferrero ha acquisito il controllo nel 2019. I gelati Ferrero saranno prodotti nello stabilimento di Alzira, in Spagna caratterizzato da impianti innovativi ed un alto grado di automazione

"La scelta di iniziare proprio da Ferrero Rocher e Raffaello non è casuale – prosegue la nota – ma è dovuta alla riconosciuta eccellenza di Ferrero in quella che viene chiamata la ‘categoria praline’ ed è perciò naturale che la prima produzione di gelati del Gruppo sia stata realizzata con il Dna delle sue specialità. Ferrero Rocher e Raffaello, fanno così il loro ingresso nella sotto categoria degli stecchi che vale il 18% del mercato dei gelati".