Ferro (Ice): c’è spazio per accrescere investimenti Cina in Italia

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 8 giu. (askanews) - C'è spazio per accrescere l'ammontare degli investimenti cinesi in Italia. L'ha segnalato oggi Carlo Ferro, presidente dell'Istituto per il commercio estero prendendo parte a un webinar organizzato dalla Fondazione Italia-Cina e dalle Camera di commercio italo-cinese sull'attrattività dell'Italia per gli investimenti esteri.

"La Cina è stato il primo paese del mondo a ripartire dalla crisi pandemica. (...) Anche l'Italia è già ripartita", ha segnalato Ferro. "La produzione industriale ha registrato una crescita congiunturale dello 0,9 per cento nel primo trimestre, l'export è cresciuto del 4,6 per cento rispetto all'anno precedente, ma ancora più importante è che è ha raggiunto livelli superiori a quelli del 2019", ha continauto il presidente dell'Ice.

"Poiché l'export nella tradizione italiana è il motore della ripartenza, come è accaduto nella crisi del 2007 e il 2008, guardiamo avanti con grande ottimismo in Italia. Anche perché, contrariamente a quello che è accaduto con la precedentre crisi finanziaria, non sarà un motore che gira a un cilindro, quello dell'export, ma che potrà girare a quattro cilindri, con la ripresa degli investimenti pubblici, di quelli privati e con questi la progressiva ripresa dei consumi interni fortemente innescata dal Piano nazionale di ripresa e resilienza", ha detto ancora Ferro.

Il presidente dell'Ice prevede che il livello di attrattività del paese crescerà con le riforme previste dal Pnrr. In questo senso, le relazioni con la Cina sono "estremamente importanti e ormai ben consolidate". L'"interscambio commerciale ha raggiunto 45 miliardi di euro e gli investimenti cinesi in Italia però sono 4,7 miliardi di euro". Ma, nel ricordare che gli investimenti della Cina nel mondo ammontano a 134 miliardi di euro, "quindi c'è spazio" per fare di più.

"L'Ice - ha concluso Ferro - ha l'obiettivo di rafforzare il flusso di investimenti esteri in Italia soprattutto in settori che non siano sensibili dal punto di vista della sicurerzza e della tecnologia come per altri paesi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli