Ferro (Ice): 'Oltre 250 buyer, anche da Usa e Giappone'

·1 minuto per la lettura

"La presenza di oltre 250 buyer e altrettanti giornalisti da 50 paesi che abbiamo, come Ice, accompagnato in Fiera dagli Stati Uniti ma anche dal Giappone oltre che dall’Europa vicina segnano il successo commerciale dell’evento". Lo ha detto Carlo Maria Ferro, presidente di Ice, Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, ieri a margine del supersalone. "Grazie all’avanzamento della campagna vaccinale - ha rimarcato Ferro - le fiere internazionali in Italia sono ripartite dalla metà dello scorso giugno. Ne abbiamo già inaugurate circa 10-20 e ne abbiamo circa 60 da qui alla fine dell’anno".

Il salone del mobile, ha osservato ancora Ferro "è, tra le manifestazioni internazionali svolte in Italia, una delle più riconosciute all’estero, un’icona del made in Italy nel mondo. Nonostante le esitazioni iniziali, e con impegno di sistema, il ministero degli affari esteri, Ice, la regione, la città di Milano e la fiera di Milano, inauguriamo oggi il supersalone. Dopo due anni riporta in fiera l’eccellenza del design italiano".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli