Festa Cinema, Sorriso Diverso Roma Award a Il Legionario e Libertad

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 14 ott. (askanews) - "Il Legionario" di Hleb Papou e "Libertad" di Clara Roquet si aggiudicano il Sorriso Diverso Roma Award 2021, premiati rispettivamente come Miglior film italiano e Miglior film straniero di questa 11esima edizione. Prodotto in collaborazione con Rai Cinema e distribuito da Fandango, Il Legionario è l'opera prima del giovane regista Hleb Papou, dove la multiculturalità non è più eccezione ma fondamento della società civile. In Libertad, la regista spagnola Clara Roquet offre un racconto poetico che attraversa tre generazioni di donne, alle prese con i rispettivi conflitti personali.

Le opere premiate sono state selezionate da Diego Righini e Paola Tassone, rispettivamente Presidente e Direttore Artistico del Premio, in accordo con il Direttore Artistico della Festa del Cinema Antonio Monda e con la giuria presieduta da Catello Masullo e formata da Paola Dei, Franco Mariotti, Massimo Nardin, Rossella Pozza, Armando Lostaglio e Ira Fronten.

"Il compito del cinema sociale - ha dichiarato Diego Righini - sarà nel 2022 quello di rinsaldare la società civile spaccata in due dal green pass covid e dalla crisi ambientale denunciata da Greta Thunberg, la cultura cinematografica racconterà le due fazioni e le loro tesi, per cercare punti comuni, per costruire una società migliore e un mondo più sano, cercando di fermare le guerre civili come quelle viste tra i portuali di Trieste". Gli fa eco la direttrice artistica del premio, Paola Tassone: "Con Antonio Monda abbiamo scelto delle pellicole che stupiscono, meravigliano, coinvolgono e soprattutto trattano temi sociali importanti. Sono lieta che la giura abbia assegnato il premio a due registi esordienti, a significare che il cinema è molto vitale e dà spazio anche a narrazioni che restituiscono feconde riflessioni sulla multiculturalità come ne Il Legionario e di come molti stereotipi vengano sconfitti attraverso ribellioni al femminile, come in Libertad".

Madrina dell'evento, promosso da Università Cerca Lavoro, la top model Jade Lagardére, ospite d'eccezione grazie al consulente delle star Antonio Bardini. Jade, che ha sfilato sul red carpet in un magnifico abito creato per lei dalla Maison Celestino, ha partecipato anche alla Festa del Cinema con il suo thriller in versione fumetto Amber Blake, colorato da Dan Brown. "L'aspetto sociale è molto importante nel cinema - ha detto - con il mio fumetto Amber Blake affronto il tema della pedofilia, dell'abuso, del maltrattamento. Voglio lanciare un messaggio a tutti i ragazzi e ai giovani: abbiate il coraggio di denunciare".

Alla cerimonia di premiazione sono intervenuti il direttore artistico della Festa del Cinema di Roma, Antonio Monda, Ana Pfaff, che ha ritirato il Premio per Libertad e il presidente del Movimento Spettacolo dal Vivo Franco Muratori.

Concesso nell'ambito della Festa del Cinema di Roma e consegnato presso lo Spazio Regione Lazio in collaborazione con Roma Lazio Film Commission, nel corso della VII Giornata della Critica Sociale, il riconoscimento è dedicato alle pellicole che hanno saputo meglio raccontare, nell'ambito del sociale, le diversità e le fragilità delle persone e dei luoghi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli