Festa Mamma: Per Chi Regala Fiori, Meglio Se Sostenibili e 'Fair'

Roma, 11 mag. - (Adnkronos) - Festa della Mamma in arrivo, tra i regali preferiti da figli e figlie ci sono senza dubbio i fiori. Belli, colorati e profumati, almeno all'apparenza. Ma cosa si puo' nascondere dietro un semplice fiore? Il valore della produzione di fiori e piante nel mondo vale oltre 26 miliardi di euro. Nel 2000 il giro d'affari al consumo era di oltre 40 miliardi nel 2000 e di 43 nel 2001, e le previsioni stimano almeno un raddoppio entro il 2015. I numeri dell'associazione Fiori e Diritti danno la misura di come dietro ogni fiore ci sia un'attivita' economica che coinvolge decine di Paesi, centinaia di imprese, migliaia di persone.

Ma dietro alla bellezza e al profumo di un fiore puo' nascondersi anche una storia di ingiustizia e poverta', di lavoratori vessati e salari ingiusti, di un ambiente sfruttato, una terra consumata, di inquinamento e intossicazione tra pesticidi e concimi chimici. La produzione di fiori necessita infatti di circa 80 passaggi chimici, dal trattamento del suolo all'impacchettamento del prodotto, e il Ph del terreno deve essere regolato con fertilizzanti e disinfestanti che possono salinizzazione il suolo, rendendolo inadatto all'agricoltura, senza contare le grandi quantita' d'acqua spesso utilizzate a discapito delle comunita' locali.

Questa storia, pero', puo' essere riscritta grazie a un gesto semplice come quello di acquitare fiori scegliendo i produttori che oltre al guadagno fanno scelte diverse, riportando legalita' e rispetto umano al centro del sistema produttivo. In Italia, il marchio "Fiore Giusto" certifica la coltivazione sostenibile nel rispetto dei lavoratori e della natura e ha ottenuto il riconoscimento ufficiale da parte di Fair Flowers Fair Plants, il piu' importante programma internazionale per la certificazione etica e sociale di fiori e piante. Obiettivo, promuovere la produzione sostenibile diminuendo l'impatto ambientale delle coltivazioni e stabilendo migliori condizioni sociali per i lavoratori.(segue)

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno