Festa nazionale in Catalogna: l’evento registra una bassa affluenza

Catalogna, festa nazionale annuale

A Barcellona, circa 600.000 indipendentisti si sono radunati in piazza per la grande festa nazionale annuale della Catalogna. Tuttavia, nonostante la consueta esplosione di colori e l’atmosfera pacifica, la manifestazione ha visto meno partecipanti del solito.

Festa nazionale in Catalogna: bassa affluenza

La festa nazionale della Catalogna ha registrato il più basso livello di affluenza dalla prima grande mobilitazione indipendentista del 2012. Il giorno della “Diada“, che viene celebrato l’11 Settembre di ogni anno, commemora la caduta di Barcellona nel 1714 per mano delle truppe borboniche di Filippo V di Spagna. Lo scorso anno, ben un milione di indipendentisti aveva sfilato per la capitale catalana in occasione della “Diada”.

Per i militanti catalani, la drastica riduzione di partecipanti al corteo rappresenta una sconfitta. In attesa della sentenza prevista per ottobre contro i dodici dirigenti indipendentisti processati per il loro ruolo nel tentativo di secessione del 2017, avrebbero infatti desiderato rendere chiara la loro capacità di mobilitazione. Come afferma un manifestante, il morale stesso degli indipendentisti è un po’ calato rispetto agli anni scorsi, quando le strade erano affollate. L’intervistato attribuisce inoltre la colpa della scarsa adesione alla repressione dello stato spagnolo contro i catalani.

La piazza, dunque, non ha perdonato la divisione interna del movimento indipendentista, palesemente lacerato tra i suoi sostenitori.