Festa notturna sul monte Moro: interviene la polizia

·1 minuto per la lettura
rave party
rave party

Nella notte tra sabato 13 e domenica 14 marzo le forze dell’ordine hanno interrotto un rave party in corso nella provincia di Genova. I giovani partecipanti erano ben 250. Musica alta e nessun rispetto delle norme utili a evitare la diffusione del Coronavirus. Ad allertare la polizia sono stati gli abitanti della zona.

Il rave party a Genova

Il rave party si è svolto sul monte Moro, sulle alture del Levante genovese. I residenti della zona hanno notato in tarda serata un continuo movimento di auto. Insieme a loro anche un autista dell’Amt nelle ore successive ha confermato di avere trasportato nel luogo una quindicina di ragazzi, che erano saliti sul mezzo a Brignole. Sul posto sono dunque intervenuti gli agenti della polizia locale e la Digos.

I giovani partecipanti al rave party in collina erano almeno 250. Un centinaio sono stati identificati, mentre gli altri sono riusciti a fuggire nei boschi all’arrivo delle volanti. In quattro (tre genovesi e un toscano) sono stati denunciati per violazione delle norme anti-Covid. Multe salate verranno emesse ai danni di molti.