Festa in pieno coprifuoco a Milano: sanzioni, denunce e un arresto

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 11 gen. (askanews) - La polizia ha sanzionato una decina di giovani "latinos" che stavano partecipando ad una festa organizzata in un appartamento di via Francesco Gonin a Milano, affittato attraverso una piattaforma on-line. Lo ha riferito la questura del capoluogo lombardo, spiegando che l'equipaggio di una Volante del commissariato Lorenteggio è intervenuto nello stabile intorno alle 4 di ieri mattina, in pieno coprifuoco, su richiesta di alcuni condomini infastiditi dal trambusto della festa e dagli schiamazzi dei partecipanti.

Giunti sul posto, gli agenti hanno sorpreso cinque giovani nel giardino del palazzo, dove, mentre li stavano identificando, sono arrivati anche una 19enne e un 25enne. Quest'ultimo, claudicante e con il volto segnato da ematomi e tagli, ha spiegato di essersi picchiato con un altro giovane per motivi di gelosia.

Il controllo è poi proseguito nell'appartamento affittato. Qui, dopo aver rifiutato di aprire la porta, un 21enne e un 26enne hanno improvvisamente cercato di fuggire sentendo arrivare i vigili del fuoco che avrebbero forzato l'ingresso. I due sono stati però fermati e denunciati per resistenza a pubblico ufficiale. Infine, durante ulteriori controlli nel giardino condominiale, gli agenti hanno scovato un 23enne peruviano che si era nascosto dietro una siepe, trovandogli in tasca 29 grammi di marijuana e 75 euro in contanti ritenuti provento di spaccio. L'uomo è stato così arrestato.