Festival: autobiografie di 'CartaCarbone' invadono Treviso fra Luna e Primo Levi

webinfo@adnkronos.com

La Luna, a cinquant’anni dall’allunaggio, e Primo Levi, nel centenario della nascita, sono i temi al centro di CartaCarbone Festival Letterario 'Autobiografia & Dintorni', che si tiene a Treviso dal 10 al 13 ottobre. Fino ad oggi il festival ha portato a Treviso circa 980 ospiti, accolti da un piccolo esercito di volontari, 460 eventi a ingresso gratuito e più di 100mila visitatori; ha coinvolto le scuole, ha fatto rete con le associazioni e le realtà del territorio e sta creando interessanti collegamenti anche fuori dal Veneto.  

Da quest’anno, il festival è inserito nel Portale di Rai Cultura e gode del patrocinio dell’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano, dal 2009 nel Codice dei Beni Culturali dello Stato. A Primo Levi è dedicata l’apertura con Emanuele Zinato, e Alberto Sinigaglia, giornalista e scrittore che l’ha conosciuto. Sarà un Levi inedito, non la figura del testimone che tutti conoscono, ma lo scrittore di racconti surreali e fantastici, in cui si mostrano il suo sorriso ironico e la sua passione per la scrittura in generale. Alla Luna è dedicato, fra l'altro, il concorso letterario del festival.  

Durante il festival la scalinata di Palazzo dei 300 diventa una libreria a cielo aperto: un’installazione temporanea che vedrà ogni gradino diventare il dorso di un libro, dedicato a scrittrici e scrittori di Treviso. Alla loggia ci sarà un videowall dove verranno trasmessi a ciclo continuo immagini e video sui temi del festival e gli eventi in presa diretta.