Festival del lavoro, De Luca: "Da consulenti contributo a Paese"

·1 minuto per la lettura
featured 1306979
featured 1306979

Roma, 29 apr. (Labitalia) – "I consulenti del lavoro danno il loro contributo al Paese, contributo che parte dagli iscritti e dai consigli". Così Rosario De Luca, presidente della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, ha chiuso la dodicesima edizione del Festival del Lavoro, la manifestazione realizzata dai consulenti del lavoro, che anche quest’anno, in ottemperanza alle disposizioni per far fronte all’emergenza, si svolgerà in modalità online sul sito www.festivaldellavoro.it.

"Se non riparte l'impresa – ha spiegato – il Paese non riparte. C'è la proposta partita dal Consiglio nazionale di assegnare la prima tranche di aiuti europei che potrebbero essere 15-18 miliardi di euro, non a grandi opere ma a piccole opere, fatte tramite l'Anci che ha già recensito e catalogato una serie infinita di piccole opere sarebbe un modo per far ripartire il Paese".

"Speriamo – ha poi sottolineato – che i provvedimenti che faranno seguito al recovery plan avranno una chiarezza di mission. Noi insistiamo molto sulle politiche attive che sarà il modo di gestire la bomba sociale dei licenziamenti".