Festival Economia: un 'Fuorifestival' e più territorio nel progetto del Sole 24 Ore

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 7 ott. (Adnkronos) – Un festival 'giovane', più internazionale, con una maggiore attenzione al territorio, alla sua economia e alla sua Università. E' lo spirito con cui il Sole 24 Ore sta iniziando a preparare l'edizione 2022 del Festival dell'Economia di Trento. "Fa onore al Trentino che un gruppo così organizzi il Festival", ha detto il presidente della provincia, Maurizio Fugatti, annunciando che la collaborazione andrà avanti anche per i prossimi tre anni. "E' per noi motivo di orgoglio essere qui, il nostro gruppo è leader europeo nell'informazione economica-finanziaria e tradurrà questo impegno con tutta la forza di un gruppo multimediale unico. Speriamo sia l'inizio di una collaborazione più proficua", ha sottolineato a sua volta Giuseppe Cerbone, ad del Sole 24 Ore. Nei piani del gruppo editoriale, ci sono più contenuti ma anche una "razionalizzazione del palinsesto", per evitare i quattro o cinque eventi in contemporanea delle edizioni passate, ha spiegato Federico Silvestri, ad di 24 Ore Eventi.

Durante il Festival, che si terrà dal 2 giugno – con un evento inaugurale – al 5 giugno, ci sarà spazio anche per un 'Fuorifestival', simile a quello che si organizza a Milano in occasione del Salone del Mobile, e che sarà pensato soprattutto per il pubblico più giovane. L'idea è organizzare una kermesse serale "coerente con il posizionamento del festival" ma che possa portare a Trento "opinion leader, influencer, con nuovi linguaggi e approcci". Iniziative sono state studiate anche per le famiglie e per i più piccoli. Tra quelle correlate, ha annunciato Silvestri, "stiamo pensando di portare sul territorio gli Stati Generali della Cultura, che già organizziamo, in occasione del Festival". Il filo conduttore è il coinvolgimento delle realtà locali con un progetto "aperto" alla collaborazione di tutti.

Il direttore del Sole 24 Ore, Fabio Tamburini, che sarà presidente del Comitato scientifico ed editoriale, ha parlato di tre filoni: quello accademico, quello legato all'economia industriale e quello dell'economia del territorio. Diverso è il discorso sul 'brand' e sui simboli del Festival, che negli ultimi 15 anni è stato organizzato dall'editore Laterza. Il marchio inconfondibile, di colore arancione con lo scoiattolo, "è stato depositato e rinnovato di recente dalla Provincia, quindi è di sua proprietà", hanno spiegato in conferenza stampa. "Su questo punto abbiamo già delle idee, anche originali. Il colore arancione fa riconoscere questo festival, sul resto è chiaro che c'è l'attenzione ai riferimenti che hanno una solidità ma d'altra parte c'è l'elemento della novità che va tenuto presente", ha spiegato Silvestri. A Trento, Radio 24 sarà presente in forze, insieme a Radiocor, con eventi live e dirette.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli