Festival Fundraising: l'evento dedicato al nonprofit si terrà al Palariccione

·2 minuto per la lettura
Festival de Fundraising
Festival de Fundraising

Dopo il via libera allo svolgimento dei grandi eventi, il Festival del Fundraising si prepara a tornare in presenza al Palariccione. Originariamente prevista a giugno, l’iniziativa più attesa dal mondo del nonprofit italiano è stata posticipata al 7-8-9 luglio 2021 per permettere agli esponenti del settore di incontrarsi nuovamente di persona ricreando così quel clima di comunità che è sempre stato al centro dell’evento. Il Festival verrà comunque trasmesso anche online, sulla piattaforma interattiva Hopin, per tutti coloro che non avranno la possibilità di spostarsi.

Festival del Fundraising 2021

Con posti limitati e riservati e in sicurezza, la quattordicesima edizione dell’evento tornerà così finalmente a svolgersi al Palazzo dei Congressi dopo il precedente appuntamento tenutosi soltanto da remoto. Il programma prevede oltre sessanta sessioni formative con speaker italiani e internazionali, mentoring session, momenti di networking tra i partecipanti e incontri dedicati a conoscere le aziende per aiutare nel lavoro di ogni giorno chiunque lavori nel nonprofit.

Festival del Fundraising 2021: Francesco Tesei apre l’evento

L’apertura dell’evento è affidata a Francesco Tesei, autore e protagonista della serie tv “Il Mentalista” in onda in prima serata su Sky Uno. Tramite una performance innovativa che combina psicologia, trucchi di comunicazione persuasiva e illusionismo nella sua plenaria introduttiva mostrerà al pubblico le tecniche per influenzare positivamente le decisioni dei donatori con mosse studiate e creative che vanno dalla postura del corpo all’utilizzo della parola giusta al momento giusto.

Festival del Fundraising 2021: le altre due plenarie

Sempre mercoledì 7 luglio seguirà poi la seconda delle tre plenarie dedicata alla Disintermediazione del Nonprofit dal titolo “Effetto Ferragnez”. Partendo dalla campagna di crowdfunding promossa da Chiara Ferragni e Fedez, che in poche ore ha permesso di raccogliere quasi 5 milioni di euro per la costruzione di un reparto di terapia intensiva senza affidarsi ad alcuna organizzazione nonprofit, la sessione si concentrerà sul futuro di queste ultime in un mondo in cui è sempre più facile donare saltando completamente gli enti del terzo settore e sui prossimi scenari delle raccolte fondi.

La terza e ultima plenaria, che si svolgerà giovedì 8 luglio, ospiterà invece otto grandi fundraiser che presenteranno altrettante idee di fundraising “semplici ma geniali. Si tratta di Patrice Simmonet, Alberto Almagioni, Chiara Aluffi Pentini, Tiziana Caglioti, Alessandra Delli Poggi, Daniele Fusi, Simone Garroni e Raffaella Lebano.